________________________________________________________

6 dicembre 2012

BECM???

Con l'acronimo BECMI si indica la più diffusa (e forse più conosciuta) edizione di Dungeons&Dragons, anche se non necessariamente la più apprezzata; molti puristi OSR, infatti, si rifiutano di considerarla parte di D&D "classico" o "old".

Pubblicata dal 1983 al 1990, l'edizione prende il nome dalle 5 scatole di cui era composta: Basic, Expert, Companion, Master e Immortal. Le scatole sono illustrate dal formidabile Larry Elmore, i cui disegni sono universalmente riconosciuti come il canone estetico di D&D, e propongono la revisione del regolamento così come elaborato da Frank Mentzer, vero e proprio uomo-simbolo del mondo di D&D.

SCATOLACOLORELIVELLI
BasicRosso1-3
ExpertBlu4-14
CompanionVerde15-25
MasterNero26-36
ImmortalOroimmortali

In Italia fu la storica Editrice Giochi di Milano a pubblicare il BECMI, che nel nostro caso andrebbe però più propriamente chiamato BECM perché negli italici lidi la traduzione della scatola Immortal non vide mai la luce, anche se nel 1991 la EG ripubblicò una nuova scatola base (traduzione della Fourth Revision) che strizzava l'occhio ai giochi da tavolo, con i suoi segnalini di carta, le mappe colorate ed un manuale che contemplava i Livelli 1-5.


Davvero un peccato, perché in questo modo un'opera che va considerata come un tutt'uno da noi è rimasta irrimediabilmente monca!

2 commenti:

Giabo ha detto...

Che dire, semplicemente fantastico !
Molti dicono che non D&D non è adatto ad un tipo di gioco di ruola, ma per me rimarrà sempre Il GdR per eccellenza.

Andrea Tupac Mollica ha detto...

Non potrei essere più d'accordo!
Peraltro, fra qualche mese dovrebbe vedere la luce D&D Next, la nuova incarnazione. È possibile iscriversi al programma di playtesting e scaricare gratuitamente le beta del gioco (regole e avventure).
Ti dico solo una cosa: non ci sono più i Tiri-Salvezza!

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...