________________________________________________________

14 maggio 2013

Una storia triste...

Oggi mi è arrivato un pacco con dentro un oggetto che mi sono aggiudicato in un'asta su eBay. Si tratta di una copia in ottime condizioni del numero 9 di Lupo Solitario, L'Antro della Paura (The Cauldron of Fear).

Il perché io abbia ri-acquistato un LibroGame che, ovviamente, già possedevo da anni rimanda ad una triste storia che voglio condividere con voi...

Era il lontano 1989 quando sugli scaffali della mia libreria di fiducia vidi esposto il nuovissimo capitolo di Lupo Solitario. Ricordo ancora le consuete suppliche a mia madre affinché sganciasse le 7.000 lire necessarie all'acquisto, mamma cui va dato atto di aver sempre incoraggiato la mia passione per la lettura senza mai battere ciglio.

E ancora ho la vivida sensazione di quel tuffo al cuore che provai quando, una volta tornato a casa con l'agognato libro tra le mani, me ne accorsi.
Ma... che diavolo di fine ha fatto Gary Chalk???
All'epoca Internet era di là da venire e di gossip sul mondo del fantastico in Italia non ce n'era proprio. Quindi vi lascio immaginare tutte le elucubrazioni mie e di Enrico, il mio impareggiabile amico Ramas.
Sarà morto? Avranno litigato? Chalk è migrato su Marte?
Si, in effetti il loro sodalizio era finito, ma lo avremmo scoperto solo molti anni dopo, peraltro senza mai capire sino in fondo perché e percome.

Ed il primo, terribile, fio di cotanta tragedia mi si squadernò subito dinnanzi agli occhi: le illustrazioni!!

Ci ho messo anni ad abituarmi allo stile del mai troppo compianto Brian Williams ed a considerarlo parte del canone di Lupo Solitario. Ma in quel lontano giorno devo ammettere che le sue illustrazioni mi fecero semplicemente orrore!

Comunque, misi da parte tutte le remore e cominciai a giocare.

Per farla breve, anche perché per la recensione del libro vi rimando a LibroGame's Land, alla fine arrivo ad affrontare lo stramaledetto Sultano Kimah, al paragrafo 128.

Il Sultano esulta per il tuo dolore, e si avvicina approfittando del vantaggio. Serri i denti e sollevi la spada per difenderti dal suo attacco. Sai che le sue truppe stanno combattendo disperatamente alla Porta Occidentale, e che devi sconfiggerlo se non vuoi che la città cada in mano nemica.

Sultano Kimah:
Combattività 44    Resistenza 50
È immune allo Psicolaser e al Raggio Psichico

Se vinci vai al 350.

Cheeeee????

L'ho giocato tante di quelle che volte che alla fine avevo individuato tutto il percorso ottimale per giungere allo scontro decisivo, ma niente! Quel bastardo infame carogna di Kimah mi ammazzava ogni volta.

E dopo l'ennesima disfatta compii un gesto esecrabile. Barai, si. Ma non come state pensando. Infatti, presi la gomma da cancellare dalla parte blu (quella per la penna) e modificai le statistiche di Kimah, portandole ad un livello che arbitrariamente ritenni più giusto. Uccisi il Sultano, riposi il libro e rimossi l'intera vicenda.

Solo una settimana fa circa ho visto su Project Aon che le statistiche di Kimah erano diverse da quelle che avevo trovato sul mio libro, e che erano decisamente più abbordabili. Ehi! I tipi della EL dovevano aver commesso un grosso errore! E quindi il mio "intervento" era più che giustificato.

Allora mi sovvenne tutta la vicenda, compreso un falso ricordo. Pensavo, infatti, di aver già riacquistato il libro e di aver sbolognato la copia da me così brutalmente manomessa a chissachi e chissaquando (potere della suggestione). Sono andato a verificare la cosa e... ORRORE! Le modifiche fatte a penna ancora stavano lì in bella posta, a testimoniare della mia scempiaggine.

Quindi, dopo aver chiesto un consiglio al mio dealer di fiducia, sono andato su eBay e ho acquistato una nuova copia in condizioni ottime senza scarabocchi et similia.

Infine, parlando della vicenda sul forum di LGL ho anche scoperto che non c'era nessun errore di stampa nella mia edizione. Originariamente i punteggi di Kimah erano davvero impossibili. E nella revisione effettuata dai ragazzi di Project Aon, in collaborazione con Joe Dever, erano stati corretti ad un più umano livello di sfida.

Davvero davvero una triste storia...

3 commenti:

Umberto ha detto...

Te ci hai grossa crisi... Per due numeri hai comprato un libro nuovo? E bianchettarlo :)?

Andrea Tupac Mollica ha detto...

Beh... il tutto mi è costato meno di 10 euro. Altrimenti mi sarei tenuto il magone... e il libro sfregiato.

Se lo avessi sbianchettato avrei aggiunto danno al danno!

Mauro Longo ha detto...

Maledetto sultano... Più forte di un dio...

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...